Contributo per eliminazione barriere architettoniche

  • Servizio attivo

I portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti o gli aventi titolo, ovvero il condominio ove risiedono possono richiedere un contributo per l’eliminazione delle barriere architettoniche.


A chi è rivolto

alla cittadinanza

Descrizione

I portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, o coloro che li hanno a carico, ovvero il condominio ove risiedono, possono richiedere un contributo per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Non hanno invece diritto al contributo, coloro che hanno menomazioni/limitazioni temporanee, coloro che non hanno effettiva e stabile dimora nell’immobile, coloro che hanno iniziato i lavori prima dell’approvazione della domanda, coloro che cambiano dimora dopo aver presentato domanda, coloro che eseguono lavori diversi da quelli indicati nella domanda di contributo.

L’ammontare del contributo (il cui tetto massimo è pari a euro 7.101,28) è proporzionato alla spesa sostenuta sia per l’eliminazione delle barriere nelle parti comuni dell’edificio sia per l’eliminazione delle barriere all’interno dell’alloggio.

 

Copertura geografica

il territorio comunale

Come fare

Per la concessione del contributo deve essere presentata domanda dal disabile o dal proprietario o dall’amministratore del condominio al Sindaco del comune in cui si trova l’edificio.

Alla domanda con marca da bollo – devono essere allegati il certificato medico attestante l’handicap e l’autocertificazione con la descrizione delle barriere che si vogliono eliminare.

 

Cosa serve

Compilazione dei modelli allegati.

 

Cosa si ottiene

L'erogazione di un contributo proporzionato alla spesa sostenua con un tetto massimo di euro 7.101,28, il contributo viene erogato entro quindici giorni dalla presentazione delle fatture liquidate.

 

Tempi e scadenze

Entro il primo marzo di ogni anno i comuni raccolgono le domande pervenute, le verificano e comunicano l’esito dell’istruttoria all’interessato entro trenta giorni dal loro ricevimento.

Entro il 31 marzo il comune predispone l’elenco delle domande ritenute ammissibili e lo rende pubblico tramite affissione, comunica alla Regione il fabbisogno con copia delle domande ammesse.

Entro trenta giorni dalla comunicazione della disponibilità finanziarie assegnate dalla Regione il comune ne da comunicazione all’interessato.

 

Quanto costa

la presentazione della richiesta è prevista con apposizione di Marca da Bollo da Euro 16,00.

Vincoli

quanto previsto dalla L.R. 13/89 e s.m.i.

Accedi al servizio

Sportello Amministrativo presso Sportello Unico Edilizia

Prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici negli orari di apertura Sportello Amministrativo

Documenti

scheda servizio

pdf - 45 kb

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile
Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 14/02/2024, 15:17

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona