Ambrosia

  • Servizio attivo

L’Ambrosia non è originaria dei nostri territori, è stata importata, attraverso l’aumento dei trasporti aerei dal Nord America, nell’Italia settentrionale, e i luoghi da cui è partita l’infestazione sono state le aree limitrofe agli aeroporti


A chi è rivolto

Alla cittadinanza

Descrizione

L’Ambrosia non è originaria dei nostri territori, è stata importata, attraverso l’aumento dei trasporti aerei dal Nord America, nell’Italia settentrionale, e i luoghi da cui è partita l’infestazione sono state le aree limitrofe agli aeroporti (Malpensa, Linate, Orio al Serio). Da queste aree l’infestazione si sta espandendo sempre più velocemente, grazie alla capacità del seme della pianta di essere trasportato dal vento, in tutte le aree di pianura della nostra regione.

L’ambrosia è una pianta infestante, che produce grandi quantità di polline in grado di causare allergie i cui sintomi risultano invalidanti per un numero sempre crescente di persone.
I terreni incolti costituiscono siti preferenziali per lo sviluppo dell’ambrosia e lo sfalcio periodico delle aree a verde contribuisce al contenimento della fioritura e conseguentemente al contenimento della dispersione di pollini in atmosfera.

Al fine di contenere la presenza della pianta infestante di “Ambrosia Artemisiifolia” sul territorio comunale, il cui polline causa importanti allergie ai soggetti sensibili, in ottemperanza alla D.G.R. n. 25522/99 e ai sensi dell’ ordinanza n.29 del 31-05-2023, con la presente si chiede a tutti i proprietari delle aree verdi di vigilare sull’eventuale presenza di Ambrosia ed eseguire sulle aree verdi periodici interventi di manutenzione e pulizia rispettando le seguenti indicazioni:

  1.  di vigilare sull’eventuale presenza di Ambrosia nelle aree di loro pertinenza;
  2.  di eseguire periodici interventi di manutenzione e pulizia che prevedano di effettuare gli sfalci prima della maturazione delle infiorescenze e assolutamente prima dell’emissione di polline.

Pertanto si deve intervenire su piante alte mediamente 30 cm con un’altezza di taglio più bassa possibile.

Gli sfalci devono essere eseguiti nei seguenti periodi:

  • in ambito agricolo: uno sfalcio nella prima metà di agosto, eventualmente un secondo sfalcio all’inizio di settembre per la stagione climatica dovesse favorire un eccessivo ricaccio con fioritura successiva;
  • in ambito urbano:

due sfalci : il primo l’ultima settimana di luglio, il secondo tra la fine della seconda decade e l’inizio della terza decade di agosto nonché, in caso di ricrescita della pianta, un ulteriore terzo sfalcio entro il 15 di settembre;

3. di utilizzare, in alternativa agli sfalci, quando opportuno, gli altri metodi di contenimento dell’Ambrosia secondo le seguenti specifiche: – in ambito agricolo: trinciatura, diserbo, aratura e discatura; – in ambito urbano: pacciamatura ed estirpamento;

In allegato l’ordinanza sindacale n. 29 del 31/05/2023

Come fare

Gli sfalci dell'ambrosia vengono stabiliti di anno in anno dal Comune attraverso un'Ordinanza del Sindaco.

Cosa serve

Seguire attentamente quanto riportato nell'ordinanza del sindaco ogni anno

Cosa si ottiene

Prevenzione alla diffusione delle allergie da polline di tipo ambrosia

Tempi e scadenze

PERIODI OBBLIGATORI DI SFALCIO ERBA PER PREVENZIONE DA AMBROSIA

  1. sfalcio: ultima settimana di luglio
  2. sfalcio: tra la fine della seconda decade e l’inizio della terza decade di agosto
    per il solo ambito agricolo: esecuzione di un solo intervento da effettuarsi nella prima metà di agosto

Prestare un’attenta osservazione delle condizioni in campo intervenendo sempre prima della fioritura.

In caso di ravvisata necessità e se la stagione climatica dovesse favorire l’eccessivo ricaccio con fioritura, è consigliato un ulteriore intervento all’inizio di settembre.

1° Sfalcio

Ultima settimana di luglio di ogni anno

2° Sfalcio

Tra la fine della seconda decade e l'inizio della terza decade di agosto

Per il solo ambito agricolo

Esecuzione di un solo intervento da effettuarsi nella prima metà di agosto

Quanto costa

Chiunque violi le presenti disposizioni e non effettuerà ogni singolo taglio previsto ed il

terreno verrà trovato in condizioni di abbandono con presenza di “AMBROSIA”, sarà punibile con una sanzione amministrativa da euro 25,00 a euro 500,00.

Accedi al servizio

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile
Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 14/02/2024, 10:37

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona