Sito ufficiale del comune di Senago

Stai navigando in : > Home PageIl ComuneSettoriSettori Dettaglio

Ufficio Tributi  

IUC - Imposta Unica Comunale -

L'articolo 1 della Legge 147/2013, ha istituito l'Imposta Unica Comunale ( IUC )  con decorrenza dal 1° Gennaio 2014. La IUC si compone di tre fattispecie impositive: TARI (tributo diretto alla copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti), l'IMU ( imposizione relativa al possesso di immobili), e TASI ( imposizione sui servizi indivisibili). Di seguito sono specificate le principali caratterisitche di ogni Tributo:

COMPONENTE TARI : A partire dal 1° gennaio 2014 è divenuto operativo il nuovo tributo comunale sui rifiuti (TARI), previsto dall´art. 1 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che sostituisce a tutti gli effetti la TARES. Il presupposto della TARI, come per la TARES, è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte,( abitazioni, box, uffici, negozi, magazzini e le loro pertinenze ecc. ) ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie di civili abitazioni e delle aree comuni condominiali che non siano detenute o occupate in via esclusiva, suscettibili di produrre rifiuti urbani. I soggetti passivi del tributo dorvanno presentare la dichiarazione TARI entro il termine del 30 Giugno dell'anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo. Sono comunque valide le dichiarazioni TARSU/TARES già presentate e registrate in banca dati, in quanto compatibili. La dichiarazione, redatta su modello a disposizione presso l'ufficio tributi o cliccando sul link sottostante, ha effetto anche per gli anni successivi semprechè non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontre del tributo. In tal caso la dichiarzione andrà presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui sono intervenute le predette modificazioni.

 Per approfondire l'argomento, e visualizzare la modulistica clicca qui   


COMPONENTE IMU: Dal 1° Gennaio 2014 l'IMU  non si applica sulle abitazioni principali e  pertinenze  nonche' per gli immobili assimilati per legge e dal Regolamento Comunale,  fatta  eccezione per le abitazioni di categoria A/1 A/8 e A/9, considerati immobilio di lusso, che invece, come per l'anno 2013 continuano a pagare l'IMU; restano invece confermate tutte le altre fattispecie di immobili  per cui il contribuente aveva provveduto ad effettuare il versamento nel corso dell'anno 2013. Le aliquote IMU 2014 sono invariate rispetto al 2013 pertanto nel caso in cui rispetto all'anno 2013 non siano intervenute delle modifiche ( acquisti o vendite ecc..) il contribuente potrà riportare sul modello F24 lo stesso importo pagato in acconto 2013.                                                                  

 A SUPPORTO DEI CONTRIBUENTI

PER IL CALCOLO DELL’ACCONTO E SALDO IMU

 

E’ ATTIVO IL NUMERO VERDE    800035148

 

Il contribuente accedendo a questo servizio, potrà ottenere  il conteggio relativo all’acconto e saldo  IMU; i modelli F24 saranno inviati direttamente alla mail del contribuente  oppure, in mancanza di un indirizzo di posta elettronica, verranno inviati al servizio Tributi del Comune di Senago presso il quale il contribuente potrà ritirare i documenti necessari al pagamento

ULTERIORE  AGEVOLAZIONE  USO GRATUITO IN VIGORE DALL'ANNO 2016

 L’art.  1, comma 10, della L. n. 208/2015 (Legge di Stabilità 2016),  ha previsto un ulteriore caso di riduzione della base imponibile IMU; la norma infatti stabilisce che la base imponibile dell’IMU è ridotta del 50 per cento per le unità immobiliari, fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9, concesse in comodato gratuito ai parenti in linea retta entro il primo grado, vale a dire genitori e figli che la utilizzano come abitazione principale e nella quale hanno fissato la residenza anagrafica. Per poter  usufruire di tale ulteriore agevolazione

 

DOVRANNO ESSERE RISPETTATE TUTTE LE SEGUENTI CONDIZIONI:

 

- IL COMODANTE  (chi concede)  DEVE   POSSEDERE    UN     SOLO    IMMOBILE    IN    ITALIA ( da intendersi abitazione comprese pertinenze);

- IL COMODANTE DEVE RISIEDERE ANAGRAFICAMENTE E DIMORARE ABITUALMENTE NELLO STESSO COMUNE IN CUI E’ SITUATO L’IMMOBILE CONCESSO IN COMODATO GRATUITO;                                                                                                  

-IL COMODANTE PUO’ POSSEDERE UN SOLO ALTRO IMMOBILE DA INTENDERSI COME ABITAZIONE,  COMPRESE PERTINENZE,  A CONDIZIONE CHE LO STESSO SIA LA SUA ABITAZIONE PRINCIPALE E SIA SITUATO NELLO STESSO COMUNE DELL’IMMOBILE CONCESSO IN  COMODATO;

 - L’ABITAZIONE PRINCIPALE DEL COMODANTENONCHE’ L’ALLOGGIO CONCESSO IN COMODATO GRATUITO NON DEVONO ESSERE CLASSIFICATE NELLE CATEGORIE CATASTALI A/1, A/8, A/9; 

- IL COMODANTE PUO’ POSSEDERE  altri immobili purchè  non siano destinati ad uso abitativo     (esempio C/1 negozi, A/10 uffici, C/3 depositi, terreni,  C/6 box, C/2 cantine e C/7 tettoie, oltre a quelli di  pertinenza dell’abitazione principale e quelli di pertinenza dell’abitazione concessa in uso gratuito);

- IL SOGGETTO CHE RICEVE L’IMMOBILE (concessionario)  DEVE RISULTARE SU UNO STATO DI FAMIGLIA SEPARATO DA QUELLO DEL CONCEDENTE, in quanto il soggetto concessionario deve stabilire nell’immobile ricevuto in comodato la propria residenza e dimora, anche nel caso in cui l’indirizzo risulta essere il medesimo, nel caso di immobile situato nello stesso edificio;

 - IL SOGGETTO che riceve l’immobile in uso gratuito  NON DEVE possedere nessuna percentuale di possesso su quello stesso immobile;

 - IL CONTRATTO DOVRA’ ESSERE REGISTRATO: I contratti di comodato stipulati in forma verbale e non registrati, ai soli fini dell’applicazione dell’agevolazione in oggetto, DEVONO essere registrati presso l’Agenzia delle Entrate mediante la presentazione del modello 69 redatto in duplice copia, in cui dovrà essere indicato come tipologia dell’atto ”contratto verbale di comodato ”.                                                                                                                                                                        

DOVE SCARICARE MODELLO 69 : Il modello è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate al seguente indirizzo : www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Registrare/Registrazioneatti/Modellieistruzioniregistrazioneatti/

- COSTI: Per la registrazione sono dovuti € 200,00.                                                                                                                      

-NON È STABILITO ALCUN TERMINE PER LA REGISTRAZIONE DEL CONTRATTOin quanto  ai fini della decorrenza dell’agevolazione, avrà valore la data indicata nel modello alla voce  “stipula del contratto”; esempio : contratto registrato in data 26/04/2017 che riporta come data di “stipula del contratto” 01/01/2017, otterrà l’agevolazione a partire dal 01/01/2017 fino a che sussisteranno le medesime condizioni

- Copia del contratto registrato dovrà essere presentata all’Ufficio Tributi anche a mezzo    fax al n. 0299083266 oppure via mail al seguente indirizzo : tributi@comune.senago.mi.it 

- IL COMODANTE DEVE ATTESTARE IL POSSESSO DEI SUDDETTI REQUISITI NEL MODELLO DI DICHIARAZIONE IMU. Il  modello da utilizzare per dichiarare questa condizione agevolata,   sarà approvato  nel corso dell'anno 2017 dall’Agenzia delle Entrate e dovrà essere presentato presso l’Ufficio Tributi entro il  30/06/2017.

-I) I contribuenti che hanno presentato l’autocertificazione per ottenere solo  l’applicazione dell’aliquota agevolata per gli anni scorsi ovvero i contribuenti che hanno provveduto alla registrazione del contratto nell’anno 2017, qualora sussistano ancora i requisiti  per mantenere la medesima agevolazione per l’anno 2017,  NON DEVONO RIPRESENTARE IL MODELLO di autocertificazione ne’ la copia della registrazione del contratto.

 

- In ipotesi di possesso SIA DEI REQUISITI PREVISTI DALLA LEGGE PER LA RIDUZIONE DEL 50%   DELLA BASE IMPONIBILE, SIA DI QUELLI PREVISTI DAL REGOLAMENTO COMUNALE PER L’APPLICAZIONE DELL’EVENTUALE ALIQUOTA AGEVOLATA, SI APPLICANO ENTRAMBE LE AGEVOLAZIONIE, QUINDI, L’ALIQUOTA AGEVOLATA SI APPLICA ALLA BASE IMPONIBILE RIDOTTA DEL 50%. 

IUC : COMPONENTE TASI:         

per  L’ABITAZIONE PRINCIPALE   e RELATIVE PERTINENZE 

ANCHE PER L’ANNO  2017

                                                        LA TASI E’ ABOLITA                                                                                                  

         

CONFERMATO IL PAGAMENTO  TASI SOLO PER:

 

-          I  FABBRICATI COSTRUITI E DESTINATI DALL’IMPRESA COSTRUTTRICE ALLA VENDITA, FINTANTO CHE PERMANGA TALE DESTINAZIONE E NON SIANO IN OGNI CASO LOCATI: ALIQUOTA 1

 

-          FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE:   ALIQUOTA 1 

                    

 

 Per visualizzare gli orari dell'Ufficio Tributi clicca qui

 

 

QUANDO

PAGARE

     ACCONTO :entro il 16 giugno 2017

      SALDO :      entro 16 dicembre 2017

                                                                                                 

Diritto sulle pubbliche affissioniA partire dal 1 febbraio 2010 il servizio affissioni  manifesti istituzionali e commerciali è stato affidato alla Società Irtel, S.r.l.  la quale si avvale della

MS MULTISERVICE  - con sede in VIA GARIBALDI, 18 SENAGO TEL 0249431318 CELL. 3662497731 - 3332060632

  Orari: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 14.00 -  

Il Conto corrente postale di riferimento è c/c n. 10619146 intestato a Irtel srl Imposta PubblicitàPer info  IRTEL srl - via Bove, 14 15011 Acqui Terme (AL)     Call center -  dal lunedi al venerdi dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.30 tel. 0144-356856 oppure inviare una mail irtelsrl@virigilio.it -  

Affissioni su spazi riservati: Resta invece direttamente in carico all´ufficio tributi la gestione delle affissioni negli spazi riservati ai soggetti di cui all´art. 20 del D.Lgs. 507/93. 

Per i soggetti di cui all´articolo 20 del  D.Lgs 507/93 quali partiti politici, associazioni sportive, culturali e altre associazioni senza scopo di lucro, rivolgersi all´Ufficio Tributi per la prenotazione degli spazi nei seguenti gioni :  DAL LUNEDì al VENERDI´ DALLE 8.30 ALLE 12.00 E IL MARTEDI´ E IL GIOVEDI´ DALLE ORE 16.00 ALLE ORE 18.00. TELEFONO 02-99083236

Canone per l´Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche (COSAP): Per ottenere l´autorizzazione all´occupazione, rivolgersi direttamente al Comando di Polizia Locale in Via San Bernardo, 9 .

Inoltre l´ufficio tributi provvede all´aggiornamento dell´anagrafe dei contribuenti, rilascio delle convenzioni /autorizzazioni, all´emissione di bollette di pagamento per il canone annuale; registrazione e controllo  pagamenti; eventuale emissione dei solleciti di pagamento e del ruolo coattivo.

Gestione dei ricorsi: verifica degli elementi formali e sostanziali del ricorso al fine di rilevare eventuali inammissibilità o incompletezze dello stesso e predisposizione delle controdeduzioni; costituzione in giudizio e preparazione degli atti e del relativo fascicolo da depositare preso la segreteria della Commissione Tributaria.


Sede

Municipio - Via XXIV Maggio 1

Orari di Apertura

Lun : 08:30-12:00

Mar : 08:30-12:00 e 16:00-18:00

Gio : 08:00-12:00 e 16:00-18:00

Ven : 08:00-12:00

Contatti

Tel. : 0299083236

Tel. : 0299083262

Mail : tributi@comune.senago.mi.it

Responsabile Dott.ssa Fauzia Pasciuta

Tel. : 0299083263

SERVIZI EROGATI